Michael Sagripanti – Batterista

All’età di 3 anni, i genitori di Michael, videro un ipotetico interesse per la musica (dovuto al fatto che, per divertimento, colpiva le pentole allo scopo di creare dei ritmi).. Trovarono casualmente una batteria per bambini e decisero di regalargliela. Michael trovò il regalo molto divertente..

..ma come ogni bambino se ne dimenticò presto..

ma lui ed il ritmo erano legati.. destinati a reincontrarsi..

Fino ai tredici anni, non mostrò più alcun interesse verso lo strumento, dedicando la sua infanzia agli amici e alle sue passioni: la pesca, i motori ed i video games.

Nella scuola media che frequentava, il professore di musica aveva l’intento di formare una piccola band per la festa di fine anno scolastico. Fece acquistare una batteria e la fece provare ad ogni alunno per vedere chi di loro avesse il senso del ritmo. La maggior parte degli alunni, non mostrarono alcun interesse verso lo strumento, deridendo chiunque tentasse di suonarlo. Quando Michael si decise a vincere la sua timidezza, provò lo strumento mostrando dimestichezza. Lasciando sorpresi i suoi compagni, il professore lo scelse per la band.

Divertiti e soddisfatti dei loro risultati alla festa di fine anno, i ragazzi decisero di continuare da autodidatti e allestirono a casa di Michael una piccola sala prove.

La band, senza un nome e un cantante, suonava pezzi di genere metal, hard rock e heavy metal, esibendosi per circa 3 anni.

Michael in quegli anni iniziò a frequentare regolarmente la scuola di batteria con l’insegnante Andrea Rabuini migliorando notevolmente la tecnica e lasciando che la passione esplodesse in lui.

Più avanti la band trovò un cantante ed un nome.. I Two Points aumentarono così i live e i sostenitori.

Altre esperienze musicali arricchirono il bagaglio culturale e musicale di Michael, dalla sostituzione del batterista di una nota band trash metal della zona, alla registrazione di un demo per un solista marchigiano, fino ad alcune esperienze rock con diverse band locali.

Nell’estate del 2013, come ogni anno fin dal 2009, partecipò al Montelago Celtic Festival, una delle più grandi feste celtiche d’Italia.

..quell’anno fu diverso.. quell’edizione insidiò nel suo animo il seme della musica celtica/irlandese.

Frequentando un corso di arti marziali, conobbe e strinse amicizia con Marco, anch’esso musicista e amante della musica irlandese.

Insieme a Cristiano, altro musicista e amante della boxe, formarono una band folk irlandese.

Cercarono un cantante ed un chitarrista incrociando il loro cammino con Sauro e Giulia, i membri che ancora mancavano.

La band.. prese il nome di IRISH FIVE.

Suonarono per diversi anni in numerose feste, compleanni e matrimoni, fino a quando nell’estate 2016, vinsero L’European Celtic Contest del Montelago Celtic Festival, uno dei festival più importanti del centro Italia.